Lei non lo sa, ma ancor prima di venire al mondo è in grado di far girare molti, moltissimi soldi. Stiamo parlando della figlia di Khloe Kardashian e del cestista Tristan Thompson, da poco celebrata con un baby shower molto kitsch e molto social: pareti di rose, centinaia di palloncini, fiori appesi al soffitto. Tutto rigorosamente rosa. Del resto non ci aspettavamo niente di meno da una delle sorelle d’oro della tv americana, anche lei celebre (come Kim, Kylie e le altre) senza un apparente motivo che non sia l’evidente eccesso di chirurgia plastica. Ma che ci piaccia oppure no, le Kardashian-Jenner attraggono (tutte insieme) circa 440 milioni di follower. Numeri in grado di decidere le sorti di intere aziende, di far crollare titoli in borsa e di regalare continui argomenti di conversazione a giornali e siti di tutto il mondo.

Tutte le donne Kardashian-Jenner presenti al baby shower. Kris Jenner, Kendall, Khloe, Kim, Kourtney e Kylie
Dopo la nascita di Chicago, figlia di Kim Kardashian e di Kanye West, e di Stormi, primogenita di Kylie, anche Khloe, all’ottavo mese di gravidanza, è in attesa di una bambina. Il padre è il cestista Tristan Thompson, con cui fa coppia dal 2016

E così eccoci al chiacchieratissimo baby shower organizzato da Mindy Weiss in onore della piccola baby Thompson, come ricordava la scritta al neon appesa alla parete dell’Hotel Bel Air di Los Angeles. Come vuole la tradizione del baby shower, ogni invitato (tra cui naturalmente tutta la famiglia Kardashian-Jenner) si è presentato con un regalo per la nascitura. E cosa le avranno regalato? Stando a quanto riportato dai tabloid internazionali, Khloe avrebbe preparato una lunga lista di desideri nella boutique per bambini “Couture Kids”. Della preziosa lista facevano parte vestiti, mobili e accessori del valore complessivo di oltre 90.000 dollari, circa 73.000 euro.

Come riportato dal Daily Mail tra i doni fatti ai futuri genitori ci sarebbero una culla da 10mila dollari, una copertina firmata Versace del valore di 365 dollari, una borsa sempre di Versace da 600 dollari e una giacca di pelle Givenchy Kids da 1,450 dollari. “Ho avuto un incredibile baby shower, ci siamo sentiti così pieni d’amore – ha scritto Khloe su Instagram – Sono così grata di essere circondata da tutto questo supporto. E grazie ad Amazon per avermi aiutato”. Amazon? Cosa c’entra Amazon?

C’entra, perché è stato proprio Amazon lo sponsor dell’evento. Una scelta che molti follower non hanno apprezzato. “Hai davvero bisogno di fare pubblicità ad Amazon? Hai già tantissimi soldi” ha scritto un utente. “Collaborare con Amazon per pagare il tuo baby shower? Questa è una scelta meramente commerciale” ha scritto un altro. “Amazon ha pagato il baby shower di Khloe Kardashian? Davvero? Non se lo poteva pagare da sola?” ha cinguettato qualcuno su Twitter. E voi che ne pensate? Mossa strategica o caduta di stile?